domenica 3 novembre 2019

Abuso o disorganizzazione?


la Repubblica 5-11-2019



Da decenni dirigo un’associazione che organizza ogni fine settimana visite gratuite e da me guidate a chiese, mostre, palazzi storici etc. della nostra gloriosa città. Stamane (3 novembre), dopo aver consultato il sito ufficiale della pinacoteca dei Gerolamini, che indica chiaramente l’ingresso gratuito ogni prima domenica del mese ed averne avuto conferma telefonica (dopo infiniti tentativi senza risposta), ho dato appuntamento a decine di amici, accorsi gioiosi da tutta la Campania, che, sotto una pioggia battente, sono stati respinti, perché non prenotati ed in ogni caso, se fossero entrati, avrebbero dovuto pagare 5 euro per l’ingresso.
Un comportamento vergognoso che non può rimanere senza una convincente risposta da parte delle istituzioni, in assenza della quale interesserò della vicenda l’autorità giudiziaria.

Achille della Ragione


pubblicata da La Repubblica N, pag.18, 5 novembre 2019




5 commenti:

  1. Senza parole
    Stefano Trapanese

    RispondiElimina
  2. Cialtroneria & sciatteria. Vecchi vizi.

    RispondiElimina
  3. Carissimo Prof. Lei ha perfettamente ragione, comunque io glielo avevo segnalato, poichè ero riuscito a parlare con qualcuno del Complesso e mi rispondevano che l'ingresso è libero ma la guida è a pagamento perchè fatta dall'associazione in loco. Per me se non è una truffa è un abuso.

    Sempre grato per quello che fa per la cultura e per noi la saluto cordialmente.

    Salvatore Scarano

    RispondiElimina
  4. Achille sei il nostro condottiero, ti batti come un leone in difesa della cultura, ci vorrebbe una piazza a te dedicata, sarai il prossimo sindaco di Napoli
    Adele Porcaro

    RispondiElimina
  5. SONO MOLTO DISPIACIUTO PER QUANTO LE E’ CAPITATO, CONOSCENDO LA SUA DEDIZIONE E LA SUA PREPARAZIONE. IL 1 DICEMBRE AVRO’ IL PIACERE E LA FORTUNA DI ASCOLALTARLA INSIEME AD UN GRUPPO DI AMICI MOLISANI AMANTI DELL’ARTE E DELLA NOSTRA BELLA NAPOLI AL CASTEL SANT’ELMO. SAREMO IN 5. CORAGGIO E CONTINUI. GRAZIE DELLA SUA GENTILEZZA. PROF. MARRA DARIO.

    RispondiElimina